Nuoro,sindaco presenta 4 nuovi assessori

Dopo sei mesi dall'inizio della crisi di maggioranza, culminata sabato scorso con l'azzeramento della Giunta in seguito alle dimissioni degli ultimi due assessori rimasti, il Comune di Nuoro ha un nuovo esecutivo. Questo pomeriggio il sindaco Andrea Soddu ha presentato in Municipio i nuovi assessori: al momento solo quattro, mancano ancora tre deleghe di peso come Lavori Pubblici, Affari Generali e Bilancio. Si tratta di Sebastian Cocco (Italia in Comune) riconfermato alla carica di vicesindaco con delega alla Cultura, Pubblica Istruzione, Programmazione e Politiche Comunitarie; Eleonora Angheleddu, già consigliere comunale di Italia in Comune, con deleghe all'Agricoltura, Attività Produttive, alle questioni di Pratosardo, Cimitero, Verde Pubblico e Suape; Valeria Romagna (Scegliamo Nuoro) già assessora ai Servizi Sociali e al Turismo, che conserva la delega ai Servizi Sociali e acquisisce nuove deleghe: Asilo Nido, politiche giovanili, Pari opportunità e politiche per la casa. Il Turismo, invece, passa a Rachele Piras (Scegliamo Nuoro), un nuovo ingresso nella Giunta Soddu, che acquisisce anche le deleghe allo Sport, Spettacolo, Monte Ortobene, Igiene Urbana, Politiche per la famiglia per lo spopolamento e contro la denatalità. "Si tratta dei primi nomi di una Giunta in fase di costruzione, che completeremo nei prossimi giorni - ha detto Soddu - Ho voluto evidenziare con le deleghe argomenti e obiettivi che questa amministrazione vuole portare avanti nel residuo di mandato. Stamattina in consiglio comunale con l'approvazione della variazione di bilancio abbiamo avuto la conferma che la maggioranza c'è". Dopo la fuoriuscita del Psd'Az (unica forza politica della lista civica che ha eletto Soddu) con due assessori sardisti licenziati dal sindaco per l'alleanza con la Lega, in maggioranza restano Scegliamo Nuoro, Italia in Comune, Ripensiamo Nuoro e Città in Comune. Ma i numeri sono risicati. Nei prossimi giorni il banco di prova per l'amministrazione Soddu è il rendiconto 2017 che dovrà essere approvato entro l'8 ottobre, dopo l'ultimatum della Regione, pena il commissariamento. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Olbia
  2. SardegnaLive
  3. SardegnaDies
  4. Sardegna Oggi

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sorgono

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...